EATour è una start-up nata da un progetto di ricerca universitario per la quotazione delle emissioni di gas serra nella filiera agroalimentare e la certificazione dei piatti sostenibili nella ristorazione. EATour ha il fine di creare premialità per le filiere sostenibili, creare opportunità di business per le aziende impegnate nelle azioni di responsabilità e coinvolgere attraverso il food le aziende e il grande pubblico sul significato delle azioni delle imprese e dei singoli a sostegno della lotta ai cambiamenti climatici.

Mission

Il food è un macro settore dell’economia che oggi rappresenta una risorsa indispensabile ma anche una sfida nel quadro dei cambiamenti climatici. La filiera della produzione, la distribuzione, il consumo e lo spreco, producono un impatto sulla produzione di gas serra e sul consumo di risorse che il pianeta e la società civile non possono più sostenere. Le previsioni di crescita demografica fissano l’aumento della popolazione mondiale a 9,5 miliardi nei prossimi anni, è indispensabile agire per ripensare in chiave di sostenibilità le attività imprenditoriali. La ristorazione è una filiera che nei prossimi anni affronterà una delle sfide più importanti della storia umana ma anche uno dei punti strategici da cui poter diffondere e introdurre nelle abitudini di tutti la conoscenza e il sapere necessario per essere protagonisti delle sfide del nostro tempo.

Obiettivo

l cibo appartiene a tutti, è una cultura che apprendiamo naturalmente e che a tutte le latitudini rappresenta aggregazione, piacere, economia. È una chiave di ingresso nella società civile ed economica unica nel suo genere che non esclude nessuno e coinvolge tutti profondamente. Il nostro obiettivo è introdurre nella ristorazione la dieta ambientale, un elemento premiante per le cucine e un valore spendibile sul mercato per le aziende coinvolte nelle azioni di responsabilità. I valori delle emissioni dei piatti cucinati e dei prodotti scelti devono diventare parte integrante della cultura del cibo e della cucina in genere, cosi come già accaduto negli altri macro-settori dell’industria mondiale: l’automotive e le costruzioni. Vogliamo coinvolgere il pubblico, mettere in contatto la domanda e l’offerta perché l’incontro possa essere reciproco stimolo a un approccio sempre più responsabile. Oggi molte aziende non si impegnano in azioni di sostenibilità perché non riescono a capire se esiste una reale domanda per i loro servizi e una concreta risposta alla loro “conversione”. Buona parte del pubblico non si impegna in scelte più sostenibili perché incapace di percepire il reale valore delle proprie scelte, impossibilitato a monitorare e misurare quanto e come le proprie piccole azioni possano incidere nel quadro generale. EATour crea le condizioni per poter misurare con puntualità cosa possiamo realmente fare per contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici.

Il contributo di ognuno genera il cambiamento.

Registrati alla nostra newsletter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisci elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua.